Serendipity e Wikipedia

(intervista fatta quest’estate a Wikimania, si parla di belle cose nerd (serendipity, Wikipedia, Wikisource), il mio accento fa schifo, secondo me fa ridere). (dentro c’è una citazione, che fa riferimento a questa vignetta di xkcd, e un po’ anche a questa (anche se io ne ricordavo un’altra (che non trovo adesso))( ma poi c’è anche questoContinua a leggere “Serendipity e Wikipedia”

Le nuove piramidi (questa volta, senza schiavi)

Personalmente, credo che uno dei terreni su cui si giocherà una partita importante (partita già iniziata,d’altronde), sia quello della costruzione collettiva, di quella cosa a cui adesso diamo vari nomi (fra tutti, crowdsourcing), ma che sottintende la collaborazione massiva (spesso anonima, sempre volontaria) fra utenti/persone, in rete. Come dice Suriowecki, la magia della collaborazione accade quando viContinua a leggere “Le nuove piramidi (questa volta, senza schiavi)”

Cose del perchè questo blog è vuoto

E’ un sacco che non scrivo su questo blog, e un po’ mi dispiace, sto addirittura lasciando andare un po’ Wikisource (credo che sia la prima volta in 6 anni (la chiamano crisi del settimo anno)(credo)), ma allo stesso tempo ci sono due progetti, belli e impegnativi, che seguo/faccio. In uno, faccio il conduttore perContinua a leggere “Cose del perchè questo blog è vuoto”

Progetto Scientia su Wikisource

  Oltre alla collaborazione con la Biblioteca La Vigna (che sta proseguendo allegramente (stiamo rileggendo i maiali adesso), la comunità di Wikisource in italiano e Wikimedia Italia, assieme ad AlmaDL, hanno iniziato un progetto chiamato Scientia, che si propone di caricare, trascrivere e revisionare alcune dozzine di uscite della rivista scientifica internazionale Scientia (1910-1988, in precedenza Rivista di scienza, 1907-1909). LaContinua a leggere “Progetto Scientia su Wikisource”