About

If you think information is expensive, try ignorance.

Derek Bok

Mi chiamo Andrea Zanni, ho trentadue anni, e se mi chiedi che lavoro faccio, rispondo bibliotecario digitale. Nè io nè te sapremo cosa voglia dire, ma dare i nomi alle cose è sempre un buon inizio.

Ho studiato matematica (senza troppo successo), leggo libri (tendenzialmente, solo libri usati, e spesso Adelphi), spendo un sacco tempo con Wikimedia Italia e Wikisource. In tre parole, mi occupo di “accesso alla conoscenza”.

Due parole su questo blog. Il nome è stupido, ma come altre cose è nato così (nel 2007) e gli voglio bene. Nel pantheon trovi i miei semidei esseri umani prediletti, su anobii la mia biografia in libri, in weltanschauung quello che penso dell’universo, la vita e tutto il resto.

Questo blog ha un suo doppio nerd: babele.io. Sono principalmente brani di ebooks che leggo, che esporto e conservo come archivio di citazioni linkabili. Ci sono anche delle bellissime slides che faccio con reveal.js.

Bio

Sono stato presidente di Wikimedia Italia, sono amministratore di Wikisource, bibliotecario digitale a openMLOL.

Oramai raramente, scrivo qui e su Che Futuro (lì, soprattutto di open access). Ho curato assieme a Bernardo Parrella (e tanti altri amici) un libro dedicato ad Aaron Swartz.Ho parlato di Aaron anche ad un TEDx, a Trento. Ho tradotto un capitolo dell’Atlante della biblioteconomia moderna di David Lankes. Ho pubblicato un paio di articoli dedicati a Wikisource e biblioteche e Wikipedia.

Nel 2014, ho lavorato per la startup Tworeads, curando anche il loro blog.
Dal 2010 al 2014, sono stato consulente per AlmaDL, biblioteca digitale dell’Università di Bologna, sulle digitalizzazioni di libri antichi e soprattutto sulle riviste open access.
Nel 2013, ho vinto un Individual Engagement Grant della Wikimedia Foundation per un progetto (fatto assieme a David Cuenca) finalizzato alla costruzione e lo sviluppo della comunità globale di Wikisource. Fra le varie cose, abbiamo fatto un bel sondaggio fra le comunità.

Da marzo a giugno 2012, ho condotto un programma di RAI Scuola, Nautilus. Ho studiato matematica a Modena e biblioteche digitali a Oslo, Tallin e Parma. Per entrambe le lauree, ho scritto praticamente la stessa tesi (una e due). Per la seconda, ho intervistato Umberto Eco (e visto la sua libreria).

 

Aubrey McFato è un personaggio fittizio di Lolita. Mi è sempre piaciuto, libro e nome, e per caso ho iniziato a usarlo online. La mia traduzione del libro era piuttosto vecchiotta (di Bruno Oddera, Mondadori 1959): l’originale inglese è Aubrey McFate, mentre Giulia Arborio Mella che tradusse per Adelphi rende McFatus. Ha perso da tempo il senso che gli davo, ma è un bel nome, è curioso e, soprattutto, ce l’ho solo io. È molto comodo come identificatore univoco.

Contatti

In rete è facile trovarmi come aubreymcfato, su wiki invece come aubrey.

mail: aubreymcfato chiocciola gmail.com
skype: aubreymcfato
twitter: @aubreymcfato
linkedin: it.linkedin.com/in/andreazanni/

Scritti

Raramente, ci sono cose che sono orgoglioso di aver scritto, o quanto meno ci ho messo un po’ e mi sono impegnato e il risultato non mi repelle. Alcune sono queste:

Come Borges, sono più fiero dei libri che ho letto che di quelli che ho scritto (anche e soprattutto perchè non ne ho scritto nessuno). Ogni anno, (anche grazie ad Aaron) faccio un po’ il punto.

La lista completa e aggiornata è su anobii.

6 pensieri su “About

  1. Ciao Aubrey!
    Salutami Oslo…
    sto leggendo un bellissimo libro che direi fa per te… il matematico indiano di David Leavitt… vedi recensioni su Anobii.
    Un abbraccio antonella

    Mi piace

  2. volevo farti i complimenti per questo blog :) divertente..ironico..insomma “novità satiriche e scemenze..in tutta serietà!” ..bravo :)

    un saluto dalla LONTANISSIMA SICILIA :))

    Valeria

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...