Serendipity databasistica

Prologo Quando ero ragazzino, spesso andavo in videoteca a prendere una videocassetta da guardare il sabato sera, solitamente con i miei genitori e fratelli. Essendo da sempre un fifone, e da sempre avendo una famiglia piuttosto numerosa, mi dirigevo sempre verso la corsia dei film per famiglie, privilegiando le commedie e gli action, o meglio […]

Continua a leggere "Serendipity databasistica"

Internet è un moltiplicatore

Da tempo, penso che il modo migliore per descrivere internet sia dire che è un moltiplicatore. Nessuno sa cosa sia, un moltiplicatore, perchè è una cosa che non esiste: ma questo va a vantaggio della metafora. Tutti immaginiamo cosa faccia, una scatola nera che moltiplica cose. Ci metti dentro qualcosa, e questa ti esce più […]

Continua a leggere "Internet è un moltiplicatore"

Cosa è Internet

L’inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n’è uno, è quello che è già qui, l’inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l’inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo […]

Continua a leggere "Cosa è Internet"

Nuove tesi

Nuove tesi è il testo tradotto di New Clues, versione aggiornata delle tesi di Doc Searls e David Weinberger, che 16 anni fa andava sotto il nome di Cluetrain Manifesto. L’abbiamo messo su Medium (io, Marco ed Enrico) perchè possiate discutere direttamente là, tesi per tesi. C’è anche l’ebook (pure su MLOL).

Continua a leggere "Nuove tesi"

Invest in toothpicks

There’s a lot of talk, here and elsewhere, about how Internet collaboration is going to revolutionize business and politics. Just add some Internet collaboration, they say, and your business will suddenly start working better and smarter—and cheaper, as well. But the Internet is not this magic pixie dust you can sprinkle on anything. In the States, the back of every ketchup bottle now has a notice explaining that you can now create your own advertisements for the ketchup company. In return, well, in return they might use your ad. This is magic pixie dust thinking at work: people are not going to suddenly start designing your ad campaigns for you just because you asked them to.

We have to remember that these things are done by real people, not magical abstractions. The rhetoric often suggests that some magical force of “peer production” or “mass collaboration” has written an encyclopedia or created a video library. Such forces do not exist; instead there are only individual people, the same kind of people who drive everything else.

The power is that these people are collaborating. But they are collaborating because they have come together to form a community. And a community works because it has shared values. But here’s the thing: these shared values are profoundly anti-business. [Laughs from the audience.] I mean, look at Wikipedia. This is a group who wakes up every day and tries to put the encyclopedia publishers out of business by providing a collection of world knowledge they can give away to everyone for free.

If you want someone to do your company’s work for you, finding a well-organized online community with strong anti-business values seems like a bad idea. [Laughs.]

So what do you do? I have a friend who is even more brash than I am and when anyone asks her for business advice she tells them simply: Well, in the future, your servants are going to rise up and eat you. So, invest in toothpicks.

Aaron Swartz, Banff, 6 marzo 2008.

Continua a leggere "Invest in toothpicks"

Buone azioni resistenti

Bevi l’acqua del rubinetto. Se trovi un errore su Wikipedia, correggilo. In libreria, nascondi i libri di merda, riesuma e metti in bella mostra libri che vale la pena leggere. I libri di merda possono essere fatti cascare dietro gli scaffali, ma è più semplice e meno pericoloso metterci un bel libro sopra. Lascia il […]

Continua a leggere "Buone azioni resistenti"