Abolire il Codice Urbani

Francesca, alla fine di un lungo e dettagliato articolo sullo stato della cultura in Italia su Tropico del Libro, chiede delle proposte. Io ho in mente una cosa piccola ma concreta: l’eliminazione/completa revisione del Codice Urbani. Con questa legge scellerata (quantomeno nelle conseguenze), ad esempio, non è possibile fare fotografie del patrimonio culturale italiano eContinua a leggere “Abolire il Codice Urbani”

Rilanciare SBN, un occasione da non perdere

Siamo bibliotecari e information workers, lavoratori dell’informazione. Riteniamo che la conferenza che si svolgerà a Roma il 20 giugno 2013, “Rilanciamo il Servizio bibliotecario nazionale” sia una buona occasione per ragionare e discutere. Ringraziamo l’AIB tutta, e la Sezione Lazio dell’Associazione italiana biblioteche che si sono adoperate perché questa conferenza possa avere luogo, e perContinua a leggere “Rilanciare SBN, un occasione da non perdere”

Intelligenza collettiva (quando si e quando no)

[Un paio di mesi fa, Fabio Chiusi ha scritto questa cosa. Stavo dunque scrivendo questo, poi mi accordo che lui ha fatto il bravo e ha scritto un saggio fatto e finito. Quindi mi sono dato una mossa. Spero sia completo abbastanza.]   Si parla spessissimo di intelligenza collettiva, o saggezza della folla, indicando unContinua a leggere “Intelligenza collettiva (quando si e quando no)”

Wikidata è l’asilo nido dei computer

Wikidata è una knowledge base collaborativa, un archivio wiki di dati strutturati e connessi. Dati E’ un progetto a lungo desiderato da molti utenti di Wikipedia, per un problema semplice ma fondamentale: cioè che Wikipedia lavora molto bene con del testo, ma molto male con dei dati strutturati. Avete presente gli infobox, quei boxini pieni diContinua a leggere “Wikidata è l’asilo nido dei computer”

Di libri, dati e conversazioni

[post urgente e incompleto, ma c’avevo un paio di cose da dire subito, e le ho dette così] Fra Amazon/Goodreads ieri e Elsevier/Mendeley oggi, pare un brutto momento per i commons digitali.  Perchè le alternative, per i libri, sono veramente poche. Ho letto questo gran articolo di jumpinshark e questo post è praticamente il commento cheContinua a leggere “Di libri, dati e conversazioni”