Il futuro dei lettori

Una biografia [di Cristina Campo] dovrebbe essere prima di tutto una storia delle sue letture. Margherita Pierracci Harwell [leggevo questo, di quel figaccione di Steve Berlin Johnson, e dovreste leggerlo anche voi, perché alla fine torna tutto.] Invidio molto i futuri lettori, quelli che potranno adagiarsi (sin dall’inizio della loro vita lettrice), su un’infrastruttura di condivisione, […]

Continua a leggere "Il futuro dei lettori"

xkcd, o del genio

Qualcuno dovrebbe farla, un giorno, un’edizione critica dei lavori di xkcd, uno studio di passioni ossessioni e temi, della scienza che ci sta sotto, dell’ironia leggera. Perchè, quello che non si trova da nessun’altra parte (a livelli di eccellenza così alti), è l’equilibrio fra intelligenza nerd (pedante, infantile, sofferta, acutissima) e la bella, sincera, straordinaria, disarmante […]

Continua a leggere "xkcd, o del genio"

Libri e persone

Pensavo ieri ai libri e alle persone, apparentemente opposti e rivali (spesso, per me, rifugio l’uno dall’altro), e ricordavo quello che diceva che il libro è il modo di parlare (meglio, ascoltare) quello che un amico ha da dirti, attraverso lo spazio e il tempo. In effetti, pensandoci bene, ci si ricorda che un libro […]

Continua a leggere "Libri e persone"

Why the Internet is awesome

Io ho lasciato la matematica un po’ di anni fa, perchè, sì, puoi girarci intorno, e me la matematica piace, ma, come dire, sono io che non piaccio a lei. Ho sempre dato uno sguardo, ogni tanto, a cose matematiche, ma divulgazione, solitamente, e poi a me non piace la matematica ricreativa (scusa, .mau.), non […]

Continua a leggere "Why the Internet is awesome"