Lettera di don Aldo Antonelli al cardinal Bagnasco

Signor Cardinale, mi rivolgo a Lei come Presidente della Conferenza Episcopale Italiana per esprimerle il mio disagio e porle delle domande. In questi ultimi tempi si è andata ingrossando la valanga di volgarità e di oscenità che già da tempo investe il paese Italia e che sta cancellando, ogni giorno di più, ogni traccia diContinua a leggere “Lettera di don Aldo Antonelli al cardinal Bagnasco”

Un Dio di sola miseria e misericordia

A commento di uno splendido post di Lucas. Caro Lucas, ritorno ora dalla messa di mezzanotte. E’ solo l’ultimo di questi Natali che sento sempre meno, e so che è da tempo che il mio cuore non vibra più di tanto al presunto soffio dello Spirito. Ogni tanto mi illudo di chiamare tutto questo “notte”,Continua a leggere “Un Dio di sola miseria e misericordia”

Io domanica Marino (con la maiuscola)

Un paio di anni fa leggevo un libro, Credere e curare, su medicina e fede, malattia, sofferenza, bioetica e religione. Il libro era di un medico e politico, chirurgo dei trapianti, allora, se non sbaglio, residente negli Stati Uniti (lavorava al “Transplant center” di Cambridge). Da allora ho sempre seguito con interesse gli interventi edContinua a leggere “Io domanica Marino (con la maiuscola)”

Gc 2, 14-18

Giacomo continua a fare il cattocomunista, con buona pace del satiro di Arcore e delle sue etichette che crede offensive. Dopo aver esplicitamente estirpato il privilegio dal messaggio cristiano, riaffermando il principato dei poveri, si premura di riportare alla realtà anche il discorso della fede. Una fede che non ha un corollario pratico, che rimaneContinua a leggere “Gc 2, 14-18”

Gc 2, 1-5

So bene che voi 4 lettori del blog siete in maggioranza non credenti o agnostici o brights o atei convinti, ma oggi mi va di fare il baciapile, quindi se volete saltate pure e tornate a leggere Malvino. Le Letture di oggi sono di quelle che (mi) fanno bene al cuore, che aggiustano di nuovoContinua a leggere “Gc 2, 1-5”